Realismo Colombia

Colombia
13 giorni / 11 notti



Una proposta per calarsi nella cultura locale apprezzando la nascente del Fiume che irriga  tutto il Paese e l’esperienza del caffè nella splendida Huila, una delle regione più ricche della Colombia,  circondata dalle misteriose sculture di San Agustin e il deserto semi arido della Tatacoa col suo incredibile Cielo stellato.  Il tutto percorrendo le più famose delle città coloniale: la capitale Bogotá, Villa de Leyva, Popayan e Cartagena.

Programma

Giorno 1: PARTENZA DALL’ ITALIA (arrivo consigliato lo stesso giorno)
All’arrivo operazioni di dogana, incontro con la guida e trasferimento in albergo nelle camere riservate. Pernottamento.
Giorno 2: BOGOTA
Prima colazione in albergo e pranzo in corso di escursione. Intera giornata dedicata a Bogotá, il cuore pulsante della Colombia, una capitale coinvolgente e vivace, circondata dalle vette andine e pervasa da un’atmosfera “alla moda”. Visita a piedi della Candelaria, il centro storico della città, che riunisce un insieme di antichi quartieri che raccolgono un importante patrimonio architettonico. Sosta per ammirare la rinomata Plaza Bolivar al centro della quale si trovano la statua del Libertador, la Capilla del Sagrario, in stile barocco, il Capitolio, edificio neoclassico sede del Parlamento, L’Alcadia Mayor e altro ancora. Nel pomeriggio visita al Museo di Botero, il più famoso artista colombiano e al Museo dell’Oro, considerata, nel suo genere, la collezione di oggetti in oro più importante al mondo. Rientro in albergo. Pernottamento.
Giorno 3: BOGOTA – ZIPAQUIRA – VILLA DE LEYVA
Prima colazione in albergo e partenza in direzione nord, attraverso la regione centrale della Savana dove si trovano le famose coltivazioni di fiori, riconoscibili dalle numerose serre che si intravedono dalla strada per raggiungere Zipaquirá, graziosa cittadina situata a pochi chilometri dalla capitale che vanta la suggestiva Catedral de Sal, magnifica opera d’arte e ingegneria. All’interno del complesso si trova un lungo tunnel lungo il quale sono state allestite le quattordici stazioni della Via Crucis, le tre navate della Cattedrale, collegate tra loro da aperture che rappresentano la nascita e la morte di Cristo e l’altare maggiore, con una croce di 16 metri. Al termine della visita proseguimento per Villa de Leyva, una delle più belle città coloniali della zona, fondata nel 1572 da Hernan Suarez de Villalobos per ordine del nuovo regno di Granada. All’arrivo passeggiata nel centro storico con la sua Piazza Maggiore, ampio spazio circondato da case dalla tipica architettura spagnola, stette viuzze, stradine di pietra e la bella Chiesa parrocchiale risalente al XVII secolo. Rientro a Bogotá in serata. Pernottamento.
Giorno 4: VILLA DE LEYVA – BOGOTA – NEIVA (DESERTO DELLA TATACOA)
Prima colazione. Mattina a disposizione. Trasferimento all’aeroporto di Bogotà. Operazioni di imbarco e partenza con volo di linea per Neiva. Visita al deserto della Tatacoa: un luogo semi arido dove comunque c’è vita che palpita. L’esperianza da non perdere: contemplare il cielo di notte. Sistemazione in loco. Pernottamento.
Giorno 5: SAN AGUSTIN
Prima colazione. Ben presto partenza per San Agustin. Visita del Parco Archeologico dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, Circa cinque millenni fa, due civiltà primitive dimoravano nelle valli adiacenti dei fiumi Magdalena e Cauca. Divise da picchi invalicabili, queste comunità si spostavano soprattutto su questi fiumi, le cui sorgenti si trovano nei pressi di San Agustin, a diversi giorni di marcia l’ una dall’altra. Queste due civiltà si incontravano regolarmente in questa zona per mercanteggiare, pregare e seppellire i propri defunti. Questa zona è caratterizzata da grandi massi di origine vulcanica che vennero trasformati da scultori locali in grandiosi monumenti. Di questi suggestivi capolavori  sono pervenute moltissime statue, sparse in un’area molto ampia tra le verdi e rigogliose colline che circondano San Agustin. Visita al Museo Archeologico. Arrivo in hotel.  Sistemazione. Pernottamento.
Giorno 6: EL PURUTAL – CANYON RIO MAGDALENA – PIANTAGIONI DI CAFFE
Prima Colazione. Ben presto al mattino, tour in fuori strada per scoprire il punto dove nasce il Fiume che attraversa gran parte della Colombia fino a gettarsi nel mare caraibico: Rio Magdalena. Breve camminata per osservare il canyon dal di sopra. Visita al Purutal-Las Pelotas  dove sono stati ritrovati le uniche statue con ancora i colori originali. Visita a una piantagione di caffè. Continuazione del viaggio verso Popayan,  visitando nel percorso i parchi Alto de los Idolos e Alto de las Piedras, al maestoso paesaggio del Massiccio Colombiano. Continuazione del viaggio verso Popayan. Arrivo ca. 5 ore dopo. Pernottamento.
Giorno 7: MERCATO DI SILVIA (solo i martedí)
Partenza per Silvia, pittoresca cittadina di montagna, a pochi kilometri a nord di Poyapan. Silvia costituisce il centro principale della zona abitata dalla comunità nativa Guambia. I Guambianos non vivono nel centro urbano, ma nei piccoli villaggi di montagna della zona e sono considerati uno dei gruppi etnici più tradizionali della Colombia, come dimostra il fatto che parlano una propria lingua, vestono abiti della tradizione e praticano l’agricoltura ricorrendo a tecniche arcaiche. Sono anche eccellenti tessitori. Ogni martedì i Guambianos si recano a Silvia per vendere frutta, verdura e oggetti artigianali, trasformando la cittadina in un vivace e pittoresco mercato. Rientro a Popayán: Tempo per scoprire questa città, meritatamente famosa per le facciate bianco gesso delle sue case che le sono valse il soprannome di “Ciudad Bianca”. Passeggiando nel piccolo centro si potranno ammirare le animate stradine con gli importanti palazzi signorili, le chiese, le piazze. Pernottamento.
Giorno 8: CARTAGENA
Prima colazione in albergo. Visita  di Cartagena de Indias, regina indiscussa della costa caraibica, è una città  il cui fascino romantico è stato splendidamente conservato all’interno di 13 km di imponenti e antiche mura di pietra. Il suo centro storico, vero e proprio dedalo di viuzze acciottolate, con balconi fioriti di bougainvillee e grandi chiese che fanno ombra a vecchie piazze, è stato inserito dall’Unesco nella lista dei siti Patrimonio dell’Umanità. Inizio delle visite con la parte moderna della città e della zona di Bocagrande. Proseguimento con il Monastero seicentesco de la Popa, costruito dai monaci agostiniani sulla cima di una collina, la cui forma ricorda la poppa di una nave e il Castillo de San Felipe, una delle più grandi fortezze realizzate dagli spagnoli in America, vero capolavoro di ingegneria militare. Pomeriggio libero. Pernottamento.
 Giorno 10: Escursione a ISLAS DEL ROSARIO
Prima colazione in albergo. Giornata dedicata all’arcipelago Islas del Rosario, un gruppo di isole, alcune piccolissime, di barriera corallina, acqua turchina e sabbia bianchissima, dichiarato Parco Nazionale Naturale. Imbarco dal porto di Cartagena e inizio della navigazione per uscire dalla baia ed arrivare in mare aperto, dove si navigherà fra alcune isole fino a raggiungerne un paio tra le più interessanti, dove si effettueranno soste per visite e relax. Pranzo in corso di escursione. Rientro a Cartagena.
 Giorno 11: CARTAGENA
Prima colazione. Giornata a disposizione: si consiglia visita libera di luoghi emblematici della cittá come il Palacio de la Inquisición, uno degli edifici storici più eleganti della città che in passato ospitava al suo interno la sede dell’Inquisizione; il Convento e Iglesia de San Pedro Claver, fondato dai Gesuiti nella prima metà del XVII secolo e che ospitò il monaco Pedro Claver, chiamato l’Apostolo dei Neri, primo santo del Nuovo Mondo canonizzato nel 1888, la Iglesia de Santo Domingo, l’edificio sacro più antico della città. Pomeriggio libero: possibilità di godersi qualche ora di spiaggia a Barú dove è possibile arrivare via terrestre.
  Giorno 12: CARTAGENA – BOGOTA’ – ITALIA
Prima colazione in albergo. In orario da specificare trasferimento in hotel per iniziare il viaggio di rientro in Italia, arrivo il giorno 13.