Isola di Pasqua Mare & «Moai»

Cile
9 giorni /  8 notti



Il fascino del mistero avvolge quest’isola remota e splendida. È laggiù… solitaria, in mezzo al Pacifico, a quasi 4.000 km dalla costa cilena. La adorna una spiaggia scelta nel 2017 come una delle più belle al mondo: sabbia bianca, acqua turchese e una brezza leggera che muove le palme. Il tutto avvolto nel silenzio dell’immersione in una natura vergine, da vivere in libertà, sentendosi parte di essa. Non senza contemplare il mistero dei Moai, i “giganti di pietra” che hanno reso celebre l’isola.

Programma

Giorno 1: Hanga Roa
Arrivo all’ aeroporto dell’ Isola: MATAVERI ad Hanga Roa, locolitá che contiene quasi tutta la popolazione dell’ Isola di ca. 4.000 abitanti. Transferimento all’hotel prescelto. Tempo libero per una passeggiata nei pressi dell’albergo.
Giorno 2: Moai – Vulcani
Prima colazione in hotel. Escursione full day a Anakena in cui si visiteranno i seguenti luoghi: VAHIU (tempio all’ aperto più importante dell’isola dove si trovano 8 moai completamente distrutti), AKAHANGA (luogo da dove si possono vedere diversi tipi di costruzione di statue di diversi periodi storici), RANO RARAKU (vulcano di 250 mt con una laguna nel suo cratere, punto interessante da dove si osservano 394 statue che si stavano costruendo), TE PITO KURA (il Moai piú grande trasportato, con un peso di 90 tonnellate insieme ad una pietra rotonda chiamata TE PITO TE HUENA che sarebbe L’OMBELICO DEL MONDO), AHU NGAU NGAU (tempio all’aperto dove si trovano gli occhi dei moai, luogo di una grande scoperta archeologica, dove ci sono anche i moai restaurati dall’ archeologo Sergio Rapu). Pic nic a Rano Raraku. Si termina il tour alla spiaggia di Anakena. Tempo libero.
Giorno 3: Parco Nazionale Orongo – Vestigie Inca
Prima colazione in hotel. Escursione half day a Orongo con entrata al Parco Nazionale omonimo. Si visiterá: RANOKAU (il vulcano più bello dell’ isola, ha un’ altezza di 400 metri en el suo cratere c’é una laguna di 700 mt di diametro; tutt’intorno ci sono piantagioni di ananas e uva), ORONGO (antico villaggio cerimoniale dove si racconta la storia di Tangata Manu, L’Uomo Uccello), ANA KAI TANGATA (caverna dove si mangiava carne umana; sul soffitto e sulle pareti si trovano pitture e altri simboli), VINAPU(muro molto simile a quello del Perú, a MACHU PICCHU cultura Incas, con geroglifici). Pomeriggio libero.
Giorno 4: I 7 Moai Fondatori -Caverne – Sport acquatici
Prima colazione in hotel. Escursione half day a Ahu Akivi. Si visiterá: AHU AKIVI (7 Moai: unico tempio all’interno dell’isola, i moai “stanno guadando” verso il mare in direzione di Tahiti), ANA TEPAHU (caverne con forma di tunnel create dalla natura e dalla lava dei vulcani; qui vivevano antichi guerrieri), CAVA DI PUNA PAU (montagna da cui estraevano il materiali di colore rosso per confezionare le acconciature e i capelli dei moai). Al pomeriggio per gli amanti degli sport acquatici é possibile praticare surf, windsurf o kitesurf nella caleta di Hanga Roa e le spiagge di Val Uri, Tangaroa e Mataveri.
Giorno 5: Museo – Spiaggia
Prima colazione in hotel. Giornata libera. Si consiglia di visitare il villaggio ed il Museo archeologico Padre Sebastian Englert e godersi la spiaggia di Anakena. Pernottamento.
Giorno 6: Santiago del Cile
Prima colazione in hotel. Transfer all’aeroporto per il volo di ritorno a Santiago. Arrivo e trasferimento in hotel.
Giorno 7: Santiago del Cile
Prima colazione. Incontro col guida locale per una visita panoramica della città: il centro storico con la Cattedrale, il Palacio de la Moneda – sede del Governo, il “cerro” San Cristóbal da cui si potrá ammirare un panorama completo di questa enorme metrópoli. Continuazione per il villaggio artigianale di Los Dominicos, passando per i quartieri alti della capitale. Facoltativo: visita alla casa museo di Pablo Neruda. Pernottamento.
Giorno 8: Cantina nella pre-cordigliera
Prima colazione. Partenza per Cajón del Maipo per una visita di mezza giornata all’impresa vinicola piú grande del sudamerica, Concha y Toro: con piú di 8.700 ettari di vignetti questa cantina fondata nel 1883 è sicuramente tra le piú affascinanti del paese. Visita alla piantagione e alla zona di produzione del vino, includendo la cantina dove si conserva uno dei segreti della vigna, il rinomato “ Casillero del diablo”. Tempo per la degustazione dei migliori Chardonnay, Carmenere, Sauvignon blanc. Pranzo facoltativo in cantina. Rientro a Santiago.
Giorno 9: Fine dei servizi
Prima colazione. In orario da indicare trasferimento all’ aeroporto. Fine dei nostri servizi.